gototopgototop
Home > Napoli Barocca

>> Torna all'itinerario: Napoli Barocca

Curiosità storiche e forme di culto

Una singolare testimonianza sulla vita del Monastero ci è offerta dal diario di Fulvia Caracciolo, Monaca Benedettina, che in piena Controriforma, quando dalle autorità religiose fu imposto alle monache il rispetto di rigide norme e disposto un radicale rifacimento delle strutture della Chiesa e del Convento, sente questo intervento come una violenza e lamenta con  accorata tristezza il distacco dalle consuetudini e dagli ambienti a lei familiari.

La Clausura Papale fu abolita nel 1922.

Nella Chiesa si venera S.Patrizia, nipote dell’Imperatore Costantino II, vissuta nel IV secolo: il suo corpo, rivestito da un abito fatto dalle monache attuali con mani e volto in cera, è esposto nella Chiesa. Ogni martedì si rinnova il Miracolo della Santa, mediante lo scioglimento del suo sangue. Per i fedeli napoletani S. Patrizia è la santa delle partorienti.

>> Torna all'itinerario: Napoli Barocca

 
Login



Contatore Visite
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi17
mod_vvisit_counterIeri97
mod_vvisit_counterQuesta settimana397
mod_vvisit_counterScorsa settimana471
mod_vvisit_counterQuesto mese1653
mod_vvisit_counterMese scorso2913
mod_vvisit_counterTotali243940

Oggi: Giu 21, 2018