gototopgototop
Home > Napoli Barocca

>> Torna all'itinerario: Napoli Barocca

Convento di San Gregorio Armeno: la clausura a Napoli

La chiesa di S.Gregorio Armeno costituisce uno degli esempi più singolari della decorazione Barocca napoletana, sgargiante per ori ed affreschi, e tutta risolta in una fantastica visione d’insieme.

La prima impressione che l’interno produce è quello dello stupore. Qui l’occhio si compiace di una visione coloristica nella quale gli affreschi e gli ori tendono a cancellare la visibilità del ritmo figurato per comunicare la sensazione di un sogno favoloso; e ciò è tanto più singolare in quanto l’effetto appare raggiunto quasi esclusivamente per mezzo dei soli valori cromatici.

La Chiesa realizzata dall’architetto romano Giambattista Lavagna, nel 1580, ad unica navata con cappelle laterali, si apre ai fedeli al n°21 di via S.Gregorio Armeno attraverso un oscuro atrio che regge su quattro pilastri il piano del Coro delle Monache, situato ad un livello superiore.

CHIESA DI S. GREGORIO ARMENO PIANTA TURISTIA

L’accesso al Convento è invece nettamente separato: lo spazio claustrale è concepito in funzione di un rigoroso isolamento. Superato un cancello, una scalinata, fiancheggiata da affreschi, fingendo atmosfere ariose e serene, crea ‘illusione di entrare in una dimensione diversa da quella reale. Un secondo diaframma è costituito dal portale fiancheggiato da due “ruote di clausura”, attraverso le quali le suore comunicavano con il mondo esterno. E finalmente si accede allo splendido chiostro, sistemato a giardino,del Convento. Lo spazio interno del Chiostro sorprende per la sua atmosfera di quieta ed aperta serenità.

chiostro di s. gregorio pianta turistica

Esso fu ideato dall’architetto Vincenzo Della Monica di Cava dei Tirreni, nel 1580, che, nell’ideare il complesso, mirò a garantire alle Celle che si affacciavano in alto, non solo aria e luce, ma anche la veduta del paesaggio urbano e del mare. Al centro del giardino spicca la mole di un ampio pozzo, presso il quale, come in un’apparizione, Gesù incontra la Samaritana, opera settecentesca di Matteo Bottiglieri.

Orario di visita: 9-12

>> Torna all'itinerario: Napoli Barocca

 
Login



Contatore Visite
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi116
mod_vvisit_counterIeri145
mod_vvisit_counterQuesta settimana663
mod_vvisit_counterScorsa settimana768
mod_vvisit_counterQuesto mese1915
mod_vvisit_counterMese scorso3202
mod_vvisit_counterTotali256224

Oggi: Ott 18, 2018